Viaggio nella città (s)velata

Inaugurato il sito saudita di Ad-Diriyah, patrimonio dell’Umanità

L’Arabia Saudita riscopre orgogliosamente il suo passato attraverso un’operazione sensibile e allo stesso imponente di restauro che coinvolge un’area di 25 ettari ubicata pochi chilometri a nord-ovest della capitale Riyad. Si tratta del sito AtTuraif che sorge su un promontorio calcareo dell’antica oasi Ad-Diriyah, nella fertile valle (wadi) di Hanifa.

Nel corso del XV secolo qui trovarono per la prima volta sede stabile le nomadi tribù al-Saud, da cui discendono gli attuali regnanti. Sempre qui, nel 1744, Muhammad Ibn Saud strinse la storica alleanza con il leader religioso Muhammad Ibn Abdul Wahab che dette vita alla riforma delle pratiche islamiche, nota come wahabismo, grazie alla quale ottenne il sostegno tribale e si mosse alla conquista della penisola arabica e delle città sante della Mecca e Medina.

Articolo completo si trova nell'edizione 119 del 2019 alle pagine 34-43.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 119 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.