Una quiete attiva e autosufficiente

Agricoltura sostenibile e turismo ecologico a San Genesio

Percorrendo la strada provinciale che da Bolzano sale al paese di San Genesio, si raggiunge la frazione di Avigna a 850 metri di altezza sopra all’imbocco della Val Sarentino. Il nome deriva dal ladino "avia" che indica una regione isolata. L'attuale strada di accesso infatti è stata costruita solo da pochi decenni. Questa dorsale montuosa è nota per i boschi di larice e abete rosso e per il meraviglioso panorama che spazia fino alle cime dolomitiche. Caratterizzata da ampie radure occupate da piccole aziende agricole, Avigna sta diventando un luogo ambito da chi desidera sperimentare una “quiete attiva” attraverso un contatto più profondo con i ritmi del proprio corpo, dei propri pensieri e con la natura. Non si tratta solo di turisti che desiderano trascorrere qualche giorno rigenerante ma anche di persone che fondano la loro esistenza su valori, sfide e relazioni nuove.

Articolo completo si trova nell'edizione 130/131 del 2022 alle pagine 68-73.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 130/131 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.