Architettura senza tempo

La città giudiziaria del Lussemburgo: conciliazione di forma e funzione

Al margine della città storica del Lussemburgo, su un altopiano presso alcune caserme dismesse, si è deciso di raccogliere in un’unica struttura urbana tutti i palazzi dedicati alla giustizia.
Nel intervento complessivo, fu accettato il concetto progettuale di Lèon Krier, ovvero l’idea di spezzare i grandi complessi edilizi in singoli volumi, per rendere più trasparente il loro aspetto funzionale e proporre anche una composizione dello spazio urbano vicino a quello della città storica.
La muratura dell’antica fortezza è stata tra gli elementi che hanno condizionato la forma dell’intero intervento architettonico, insieme alla necessità di rispettare il contesto storico della città patrimonio dell’Unesco.

Articolo completo si trova nell'edizione 57/58 del 2009 alle pagine 4 - 23.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 57/58 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.