Storia interrotta

Le cave di Cusa tra magia e realtà

In Sicilia, a pochi chilometri da Selinunte, uno dei siti archeologici più significativi dell’intera Magna Grecia, è possibile visitare le “Cave di Cusa”, da cui sono state tratte le colonne, i capitelli, le trabeazioni e gli architravi dei templi selinuntini.
Le “Cave di Cusa” sono un esempio di archeologia industriale dove il tempo si è fermato, dove il “luogo naturale” e il “luogo artificiale” si legano in unico “luogo”, dove il “luogo” appartiene all’architettura e l’architettura al “luogo”, in una atmosfera surreale quasi magica.

Articolo completo si trova nell'edizione 61 del 2010 alle pagine 56 - 59.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 61 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.