Un ben comun per lor signor si fanno

La Siena del Governo dei Nove

Caos organizzato e funzionale, così doveva apparire urbanisticamente la Siena del Due e Trecento, quando regnava il guelfo Governo dei Nove e la Città era una delle più ricche ed importanti d’Europa.
Fu la Via Francigena a creare Siena, insieme alla prima crociata che contribuì a costruire la grandezza politica ed economica della città favorendo il traffico con l’oriente.
Così Siena si espanse senza un piano urbanistico ben preciso, ma secondo uno sviluppo in corso d’opera ma capace di realizzare i maggiori edifici pubblici e religiosi, trasformare le residenze nelle caratteristiche case a torre.
La città venne divisa in tre Grandi quartieri chiamati Terzi, che dominavano il territorio circostante e quindi avevano il controllo delle risorse alimentari della stessa Siena.

Articolo completo si trova nell'edizione 66 del 2010 alle pagine 4 - 7.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 66 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.