La bellezza del minimo

Ladiri efficienti

Un piccolo edificio in pietra e ladiri (mattone di fango) del primo novecento, nel borgo sardo di Turri, è stato oggetto di un intervento di ristrutturazione, a cura di Martino Picchedda, attraverso nuove tecniche sperimentali di risanamento delle murature basate sulla traspirazione e la ventilazione, ottenute grazie all’uso congiunto di materiali da costruzione sia innovativi che tradizionali.
Il processo costruttivo si è basato sulla combinazione di scelte riconducibili alla bioarchitettura e sull’utilizzo di materiali naturali oltre all’applicazione delle misure più elementari di risparmio energetico.

Articolo completo si trova nell'edizione 88 del 2014 alle pagine 44 - 47.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 88 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.