Ripensare i Concorsi

Più trasparenza e investimenti meno onerosi

Partecipare ai concorsi oggi è sempre più difficile e dispendioso. Tra le insidie burocratiche, gli ostacoli amministrativi e le notti insonni sempre più spesso gli architetti rinunciano a partecipare. 
Nel dibattito sui concorsi di progettazione emergono interessanti proposte tese a salvaguardare la qualità del progetto e una maggiore trasparenza nei meccanismi di partecipazione. 
In questo articolo alcune riflessioni degli gli architetti Krier, Rob, Christian Schaller, Massimo, Pica Ciamarra, Patrizia Colletta.
Dal confronto emerge la proposta di un “Codice della progettazione” in sinergia con il Codice degli appalti delle opere pubbliche.

Articolo completo si trova nell'edizione 97 del 2016 alle pagine 50 - 55.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 97 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.