La Fondazione Italiana per la Bioarchitettura® elabora la revisione delle linee guida sull’edilizia scolastica

La pandemia in corso che sta investendo l'intero pianeta ci obbliga a guardare al futuro con una consapevolezza nuova e a rivedere gli standard per l'edilizia pubblica in termini di salubrità.

Il lavoro di valutazione e correzione dei criteri abitativi è finalizzato a difendere l'avvenire della nostra società, per questo è necessario partire da quei luoghi in cui il futuro si costruisce: le nostre scuole.

"Gli edifici scolastici -mai chiusi in se stessi- in quanto componenti attivi della qualità urbana vanno integrati negli spazi pubblici e devono attenersi alla Risoluzione 12.01.2001 del Consiglio dell’Unione Europea che raccomanda di “promuovere la qualità architettonica attraverso politiche esemplari nel settore della costruzione pubblica”. Nel rispondere alle esigenze ecologiche / energetiche / bioclimatiche, gli edifici scolastici devono assumere caratteri esemplari per il loro contributo alla definizione a spazi aperti di condensazione sociale, sostanza delle nostre città."

Queste le premesse che hanno guidato il lavoro di revisione delle linee guida sull'edilizia scolastica alla luce dei disastri sociali provocati dal Coronavirus.

La revisione, elaborata dalla Fondazione Italiana per la Bioarchitettura®, è stata consegnata al sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Riccardo Fraccaro che lo ha accolto con grande interesse.

Dove: ,

Quando: 13 novembre 2020 07:00

Condividi

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.