Elettromagnetismo invisibile con effetti tangibili

Rischi reali e potenziali per l’uomo e l’ambiente

Sulla nocività dei campi elettromagnetici a radiofrequenza (emessi ad esempio dai cellulari e dalle stazioni radio-base) e a bassa frequenza (generati da elettrodotti o da qualsiasi apparecchio domestico), la ricerca scientifica non è ancora giunta a conclusioni definitive. L’argomento è dibattuto e controverso, sia perché la percezione del rischio è molto alta sia in ragione degli indubbi interessi di mercato che coinvolge. Di certo sappiamo che i campi elettromagnetici sono un agente fisico che ha avuto un enorme sviluppo nell’ultima parte della storia dell’uomo. L’ambiente elettromagnetico in cui è nata la specie homo sapiens sapiens è profondamente mutato durante l’evoluzione.

Articolo completo si trova nell'edizione 118 del 2019 alle pagine 50-53.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 118 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.