Autarchia per Klaus

Alla ricerca del consumo zero

Il metodo di lavoro dell’architetto Klaus Mathoy si basa sulla coordinazione delle scelte progettuali affinchè l’edificio riesca ad autogestirsi.
Ponendo alla base di ogni scelta la rigenerabilità degli elementi che concorrono al ciclo vitale di un edificio, Mathoy riesce a creare interessanti organismi autarchici, dimostrando come un’architettura in simbiosi con il luogo su cui sorge non sia utopia ma attuabile possibilità.

Articolo completo si trova nell'edizione 16 del 2000 alle pagine 12 -13.

Condividi

Abbonati anche tu alla rivista Bioarchitettura®

Abbiamo diversi piani, trova quello che fa per te.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.