Magia dell'acqua

Le cisterne yemenite a San’a

Nelle montagne isolate dello Yemen, il recupero delle acque piovane costituisce ancora oggi l’unica possibilità di rifornimento idrico.
La raccolta delle acque è affidata prevalentemente da bacini, scavati nei fianchi dei rilievi e alimentati da numerosi canali e ruscelli; i bacini sono spesso di forma arrotondata a scalinate interne intonacate, che vanno restringendosi a cono rovescio verso il fondo.

Articolo completo si trova nell'edizione 16 del 2000 alle pagine 54 - 55.

Condividi

Abbonati anche tu alla rivista Bioarchitettura®

Abbiamo diversi piani, trova quello che fa per te.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.