Tibet: la sacralità del mondo

In Tibet, la scelta del sito in cui officiare un rituale o erigere un monastero è strettamente legata alla concezione buddhista del territorio: l’architettura buddhista è estremamente prescrittiva sull’individuazione del luogo adatto, sulla circoscrizione dei confini del tempio e sui riti di purificazione del territorio.

Articolo completo si trova nell'edizione 46 del 2006 alle pagine 58 - 61.

Condividi

Abbonati anche tu alla rivista Bioarchitettura

Abbiamo diversi piani, trova quello che fa per te.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.