Libertà controllata

Le abitazioni cinesi tra esproprio e limite di residenza

Il fenomeno lavorativo in Cina è una questione caratterizzata da una discriminazione che affonda le sue radici nella apparente innocua tematica della residenza.
L’Hukuo (permesso di residenza temporanea) è il documento che attesta un permesso per chi intende allontanarsi dalla zona di residenza abituale (quasi sempre per per motivi di lavoro); tale documento serve per controllare i flussi migratori di una popolazione di lavoratori spesso alloggiati in abitazioni di fortuna.
Un altro fenomeno è quello dell’esproprio, spesso non motivato e non indennizzato per dare posto a nuove aree di lusso con funzioni commerciali, spostando in tale modo grandi masse di popolazione.

Articolo completo si trova nell'edizione 84 del 2014 alle pagine 40 - 41.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 84 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.