La metamorfosi di un girandolo

Trovare la forma, adattare la materia

Stefania Amodio ha disegnato e autoprodotto il primo “Girandolo”: un elemento d’arredo in legno, dedicato ai bambini, utilizzabile come culla, seggiolone, banco e dondolo.
Tale oggetto, presentato nel 2011 alla scuola steineriana di Milano e esposto alla Kind-Jugend di Colonia, viene oggi prodotto in grande scala. 
Grazie all’Istituto d’Arte di Aqui Terme e alla scuola Politecnica del Design di Milano, è stata ideata “Girandart”, esposizione di Girandoli d’autore, in cui artisti e creativi sono stati invitati a decorare il seggiolone dando vita a ulteriori forme e colori.

Articolo completo si trova nell'edizione 85 del 2014 alle pagine 44 - 47.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 85 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.