Fuori dalla legalità

Vigilare sul bene comune

L’abusivismo edilizio rappresenta una parte consistente dell’economia sommersa del nostro territorio e i tre condoni edilizi a partire dal 1985, hanno legittimato qualche milione di abitazioni illegali oltre a decine di milioni di interventi su edifici esistenti di piccola o grande entità.
L’esempio dell’amministrazione comunale di Ardea (Roma) di procedere alle demolizioni degli edifici costruiti abusivamente sul lungomare degli Ardeatini, con la successiva riqualificazione con realizzazione di opere per la fruizione della spiaggia, è la migliore delle prove che si può offrire per restituire alla comunità i suoi “beni comuni”.

Articolo completo si trova nell'edizione 89/90 del 2014 alle pagine 4 - 7.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 89/90 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.