Paesi di terra

Il villaggio di New Gourna deve rinascere

Negli anni quaranta la zona delle tombe faraoniche dell’antica Tebe era stata occupata da una piccola comunità la cui attività principale consisteva nello scavo delle rovine per il commercio di reperti archeologici.
Il Dipartimento egiziano delle antichità decise allora di recuperare l’intera area archeologica e spostare l’intero villaggio di Gourna.
Nel 1945, l’incarico di progettare New Gourna (interamente in terra cruda) fu affidato a Hassan Fathy che ebbe così la possibilità di sperimentare il suo modello di architettura e urbanistica popolare.
Hassan Fathy, da sempre sostenitore delle morfologie urbane e dei tipi edilizi della società araba, vede nella popolazione piuttosto che nell’architetto, l’artefice del risultato produttivo e urbano.
I concetti di Hassan Fathy ebbero grande risonanza nella cultura architettonica internazionale diffondendosi anche in Arabia Saudita, India, Grecia e Nuovo Messico.
Josef Frank, Lucien, Kroll, Carl Fingerhuth descrivono qui con i loro brevi contributi, le loro esperienze e riflessioni legate alla figura di Hassan Fathy e al suo pensiero progettuale.

Articolo completo si trova nell'edizione 103 del 2017 alle pagine 32 - 47.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 103 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.