Progettare la normalità - Bioarchitettura Quotidiana - Riumanizzare e civilizzare l'urbano - Atti della Convention Internazionale 2013 – Ricivilizzare l'urbano

Viva la mixité, abbasso le aree omogenee

La differenza tra “città” e “urbano” è sostanziale: “città” è relazione tra le parti, disegno del vuoto, compresenze funzionali, integrazione, spazi di aggregazione e socializzazione, mentre “urbano” è un territorio sostanzialmente costruito, dove però prevalgono elementi o singoli edifici, come tali sintomi di disgregazione fisica e sociale.
Le condizioni attuali richiedono un intervento prioritario sulle relazioni e sul “non costruito” con una rete di di “luoghi di condensazione sociale” che potrebbero contribuire a ridare senso all’urbano.
In futuro l’innovazione sarà soprattutto nel modo di vivere le città; mixité, conversione, velocità e flessibilità sono paradigmi ineludibili.

Articolo completo si trova nell'edizione 83 del 2013 alle pagine 68 - 71.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 83 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.