Terra mater aut nullius

L’esproprio del significato come strumento per edificare

Nelle religioni naturali sia la fertilità che la terra sono femminili e la Terra è sentita ”madre”; la trasformazione della Terra Mater in Terra Nullius è probabilmente il più significativo cambiamento indotto dal moderno patriarcato con la conseguente svalutazione della Donna Mater.
Da considerazioni storiche/filosofiche rimandano alla società occidentale odierna minacciata dall’infertilità che va di pari passo con l’infertilità della terra irrispettosa dei cicli della terra.
Oggi dobbiamo ritrovare la centralità delle scelte etiche con cui sottomettere i mezzi tecnologici, pena la perdita della vita stessa e della sua capacità di rinnovamento.

Articolo completo si trova nell'edizione 6 del 1996 alle pagine 62 - 64.

Condividi

Abbonati anche tu alla rivista Bioarchitettura®

Abbiamo diversi piani, trova quello che fa per te.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.