Le mura di Talamone

Le mille vite della calce

Nel 2012 su incarico della Soprintendenza per i beni Architettonici e Paesaggistici di Siena e Grosseto, hanno avuto inizio i lavori di consolidamento e restauro, a cura di Fiorenzo Gialli, delle Mura di Talamone, il sistema difensivo dell’omonimo borgo della costa tirrenica.
Antichi saperi, tradizione artigianale, innovazione e nuove tecnologie sono gli elementi che hanno guidato questa riqualificazione delle mura aggredite da aereosol marino e umidità.
In questo caso la scelta appropriata dei materiali e soprattutto della calce e delle malte diventa fondamentale ai fini di una ottimale resistenza della struttura agli agenti degradanti dello specifico ambiente.

Articolo completo si trova nell'edizione 92 del 2015 alle pagine 61 - 65.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 92 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.