Identità ritrovata

Identità collettiva nella forma urbana

Lungimirante l'ing. Luigi Borzì quando redasse il Piano di Ricostruzione di Messina dopo il terribile terremoto del 1908. Cercò infatti di preservare al massimo le caratteristiche del centro storico e gli aspetti paesaggistici senza farsi prendere la mano da intenti igienistico-regolatori. Molti recuperi furono fatti senza poter contare su documentazione andata distrutta anch'essa negli incendi. Ci si avvalse dell'opera di valenti architetti e ingegneri (Piacentini, Vinci ecc.), riferendosi in alcuni casi a immagini tratte da quadri di Antonello da M. e da schizzi dello Juvarra.

Articolo completo si trova nell'edizione 18 del 2000 alle pagine 60-64.

Condividi

Abbonati anche tu alla rivista Bioarchitettura®

Abbiamo diversi piani, trova quello che fa per te.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.