Strutture reciproche

La struttura del Rainbow Bridge, messa a punto sotto la dinastia Song, ricostruita secondo metodi di calcolo attuali

Le strutture reciproche sono strutture tridimensionali il cui modulo di partenza deve contenere almeno tre aste disposte in modo tale da formare un circuito chiuso: ogni elemento supporta reciprocamente l’altro attraverso un sistema di spinte e tensioni reciproche.
Tra gli esempi di tale struttura ricordiamo il Museo Seiwa Bunrakukan, in Giappone: un ampliamento e restauro dell’antico nucleo teatrale, su progetto di Kazuiro Ishi.
Un'altra interessante esperienza è stata quella dell’ingegnere Tang Huan Cheng, che collaborando con due esperti del MIT, ha ricostruito in scala naturale il Rainbow Bridge, una struttura reciproca osservabile nel dipinto “Going up the river on the Rainbow Bridge” del pittore Zhang Zeduan (12° Sec.).

Articolo completo si trova nell'edizione 34 del 2003 alle pagine 38 - 43.

Condividi

Abbonati anche tu alla rivista Bioarchitettura®

Abbiamo diversi piani, trova quello che fa per te.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.