Editoriale - Governare il territorio

La continua emergenza non insegna

La Costituzione tutela il paesaggio che, specie in Italia, storicamente intreccia costruito e non-costruito; geologia / idrogeologia / morfologia e “seconda natura finalizzata ad usi civili”.
Per mettere in sicurezza i nostri habitat, occorre riportare a unità conoscenze e interventi; quindi agire avendo come caposaldi ambiente, paesaggio e memoria, vale a dire le stratificazioni che si sono accumulate nel tempo. 
la saggezza antica stava proprio nella capacità di integrare e contemperare attenzioni diverse; in questa chiave occorre formare e portare al “governo del territorio” chi ha compiti di gestione della cosa pubblica, ad ogni livello. 
Così l’opera dell’uomo diventa “seconda natura finalizzata ad usi civili”.

Articolo completo si trova nell'edizione 98/99 del 2016 alle pagine 2 - 3.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 98/99 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.