Riflessi lontani

Gli edifici scolastici, costruiti apposta per ospitare l’attività educativa, possono accogliere solo la parte conveniente alle istituzioni che costruiscono gli edifici scolastici; il resto dell’educazione si compie altrove e non ha bisogno di edifici, oppure non ha ancora trovato gli spazi appropriati.
Progettare un edificio scolastico significa progettare un pezzo di città, ma significa anche cambiare la città stessa per renderla omogenea con l’intervento progettato.

Articolo completo si trova nell'edizione 30 del 2003 alle pagine 60 - 61.

Condividi

Abbonati anche tu alla rivista Bioarchitettura®

Abbiamo diversi piani, trova quello che fa per te.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.