La vite è una liana

La rivoluzione dei Preparatori d’Uva – Vino senza frontiere

Potare bene è essenziale per ”costruire” la longevità di un vigneto.
“Il saper fare nella vigna” è il mestiere che i Preparatori d’Uva hanno recuperato, innovando una pratica antica e dando nuova centralità agli elementi identitari che caratterizzano i paesaggi italiani.
La strada del vino e quella dell’architettura si incrociano donandoci ora nuovi esempi, e in passato meravigliosi edifici rurali.
L’intervista a Marco Simonot (Equipe dei Preparatori d’Uva) ci spiega questa nuova professionalità tra valorizzazione del territorio, contesto naturalistico e qualità dei vitigni.
Vino senza frontiere: nel 1995 è stat costruita la nuova cantina di Magrè all’interno della tenuta di Lowengang, progettata dagli architetti Abram&Schnabl di Bolzano, ispirata a criteri di efficienza energetica e uso oculato delle risorse naturali.

Articolo completo si trova nell'edizione 93 del 2015 alle pagine 20 - 29.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 93 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.