Città di frontiera

Una verde e più lenta “milonga”

All’interno dell’attuale dibattito sulla ricostruzione dei centri storici del territorio aquilano, si vanno prefigurando due linee possibili d’intervento, più un terza.
La prima linea d’intervento riguarda la già avvenuta promozione di alcuni aggregati di edifici all’interno di dei centri storici, con ipotesi di restauro e costruzione autonoma da parte di architetti e progettisti.
La seconda linea d’intervento, introdotta dalla Donan Universitat, coordinata dal Prof. Arch. Roberto Pirzio Biroli, è quella di individuare una serie di aggregati di edifici che verrebbero accorpati in un “Ambito Edilizio Unitario e Funzionale di Ricostruzione”.
La terza linea è quella relativa ad una ri-definizione o “riperimetrazione” dei centri storici ridelineati attraverso un piano di ricostruzione nel rispetto dell’urbanistica e dell’architettura storica del luogo: una nuova città definita “una verde e più lenta milonga”.

Articolo completo si trova nell'edizione 65 del 2010 alle pagine 8 - 15.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 65 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.