Storia e memoria

Architettura e identità per una caratterizzazione speciale del territorio abitato

Alla base della ricostruzione di Onna vi sono gli elementi compositivi tipologici, caratteristici e identificativi del patrimonio culturale locale, a partire dalla topografia urbanistica del territorio, fino al singolo nucleo abitato.
Diventa così indispensabile lo studio dell’intero tessuto urbano preesistente, anche attraverso la documentazione del paese dalla sua origine allo stato attuale.
Le linee guida (abaco), con precise metodologie, sono base e parte integrante del piano di recupero delle opere di risanamento e di ricostruzione.
I rilievi e la documentazione fotogrammetrica sono stati prodotti dal team dell’Università di Innsbruck, dell’Istituto per la Storia dell’Architettura e dei Beni Architettonici, con particolare attenzione allo sviluppo delle facciate prospettiche, attraverso la restituzione di piante e dettagli in scala adeguata, di archi e porticati superstiti.
L’abaco vuole essere quindi un riferimento per una migliore gestione del progetto di ricostruzione.

Articolo completo si trova nell'edizione 65 del 2010 alle pagine 36 - 41.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 65 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.