L’architettura spontanea

Edoardo Gellner e il villaggio “Corte di Cadore”

Nel 1954, l’Architetto Edoardo Geller venne contattato dai vertici dell’Agip per realizzare, presso il Comune di Borca di Cadore, un centro di vacanza per i dipendenti della società.
Il villaggio, è stato in parte realizzato assecondando i movimenti del terreno, con cura e rispetto per il paesaggio e per la natura.
Una importante costruzione all’interno del villaggio, è la chiesa che ha visto la collaborazione Tra Gellner e Carlo Scarpa.
Trascorso mezzo secolo dalla sua realizzazione, il villaggio sembra “ritornato” alla natura esaltando il tipico ambiente rurale delle montagne.

Articolo completo si trova nell'edizione 60 del 2009 alle pagine 38 - 45.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 60 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.