L'oro nero in città

Innovazione circolare

La porzione di area destinata alla produzione della terra preta è parte de “L’Oasi Preneste”, uno dei progetti proposti di riqualificazione per il Parco dell’ex Snia Viscosa del X Master Bioarchitettura-CasaClima.
La terra preta rappresenta un ottimo fertilizzante naturale per l’agricoltura che consente di rinvigorire i terreni e di ottenere piantumazioni e verdure di qualità.
I due corpi di fabbrica nell’area di intervento nella zona Est del parco, sono stati riqualificati rispettando le facciate originarie mentre un altro edificio è stato ricostruito con moderne tecnologie.
Al complesso si aggiungono elementi leggeri di piccole dimensioni in legno, alcuni destinati al parcheggio dei mezzi, altri destinati al deposito di attrezzi e di biomasse.
L’edificio in muratura ospita il deposito di biomasse e l’infopoint e lo showroom, mentre il nuovo corpo di fabbrica, progettato in XLam, è destinato agli uffici amministrativi e i servizi.
L’edificio fulcro dell’intero sistema è quello destinato alla produzione della terra preta o “oro nero”, così chiamata per la colorazione molto scura.
In futuro la tecnologia della terra preta dovrebbe assumere un ruolo di primo piano nell’agricoltura proprio per la capacità di convertire i rifiuti organici e di immetterli in un sistema circolare di economia e trasformazione.

Articolo completo si trova nell'edizione 113/114 del 20182019 alle pagine 60 - 67.

Condividi

Vuoi leggere l'intero articolo o tutta la rivista?

Puoi acquistare l'edizione n. 113/114 direttamente da qui.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resta informato con i nostri eventi, attività e sconti.